Le citazioni di: Fran Lebowitz

« Il cibo è una parte importante di una dieta bilanciata. »

Fran Lebowitz

« Diventare una donna è di interesse speciale solo per un maschio transessuale. Per le donne effettive è semplicemente una buona scusa per non giocare a calcio. »

Fran Lebowitz

« Non permettere mai a tuo figlio di chiamarti con il tuo primo nome. Non ti conosce da abbastanza tempo. »

Fran Lebowitz

« Ricordati che sei all'ultimo stadio della tua vita di adolescente quando ti rende felice il solo sapere che il telefono squilla per te. »

Fran Lebowitz

« Non sono il tipo che vuole tornare alle origini: sono il tipo che vuole tornare indietro all'albergo. »

Fran Lebowitz

« Il contrario di parlare non è ascoltare. Il contrario di parlare è aspettare. »

Fran Lebowitz

« Se siete dell'opinione che contemplare il suicidio è prova sufficiente di una natura poetica, non dimentica che le azioni parlano più forte delle parole. »

Fran Lebowitz

« Mai giudicare un libro dalla sua copertina. »

Fran Lebowitz

« Il pensiero originale è come il peccato originale: entrambi sono accaduti, prima che tu nascessi, a persone che non hai assolutamente incontrato. »

Fran Lebowitz

« Le grandi persone parlano di idee, le mediocri di cose, e le semplici di vino. »

Fran Lebowitz

1 di 2

Cerca autore per iniziale:

Cerca categoria per iniziale:

La parola di oggi è: esperanto


Aggettivo
esperanto c inv
relativo all'esperanto: la grammatica esperanto è volutamente molto semplificata e regolare
Sostantivo
esperanto m solo sing
lingua artificiale inventata dal medico e linguista polacco Ludwik Lejzer Zamenhof tra il 1872 e il 1887; lo scopo di questa lingua è fornire un codice di comunicazione aggiuntivo a persone di nazionalità e lingua diverse, da qui la classificazione linguistica di "lingua ausiliaria internazionale"; la grammatica è volutamente molto semplificata e regolare, mentre il lessico si è formato partendo da radici comuni alle lingue neolatine, germaniche e slave
...

Leggi tutto >>

tratto dalla voce ESPERANTO del Wikizionario