Le citazioni di: Galileo Galilei

« Quello che noi ci immaginiamo bisogna che sia o una delle cose già vedute, o un composto di cose o di parti delle cose altra volta vedute. »

Galileo Galilei

« Ho scorso l'elenco delle malattie e non vi ho trovato le preoccupazioni e i tristi pensieri: è molto ingiusto. »

Galileo Galilei

« Parlare oscuramente lo sa fare ognuno, ma chiaro pochissimi. »

Galileo Galilei

« Eppur si muove! »

Galileo Galilei

« Meglio è una piccola verità, che una grande bugia. »

Galileo Galilei

« L'intelletto umano intende alcune cose così perfettamente, e ne ha così assoluta certezza, quanto se n'abbia l'istessa natura: e tali sono le scienze matematiche pure, cioè la geometria e l'aritmetica; delle quali l'intelletto divino ne sa bene infinite proposizioni di più, perché le sa tutte: ma di quelle poche intese dall'intelletto umano credo che la cognizione agguagli la divina nella certezza obiettiva... »

Galileo Galilei

« Il buon insegnamento è per un quarto preparazione e tre quarti teatro. »

Galileo Galilei

Cerca autore per iniziale:

Cerca categoria per iniziale:

La parola di oggi è: litote


Sostantivo
litote f (plurale: litoti)
(linguistica) figura retorica che attenua o sfuma la perentorietà o la chiarezza con cui si presenterebbe un concetto, un'affermazione, un giudizio introducendo la negazione del concetto, affermazione, giudizio contrari, talvolta ottenendo nella sostanza un effetto intensivo non sei poi stupido quanto credevo non è stata una brutta serata, (rafforzativo) quelluomo non è uno stinco di santo'' Don Abbondio (il lettore se nè già avveduto) non era nato con un cuor di leone.''
...

Leggi tutto >>

tratto dalla voce LITOTE del Wikizionario