Le citazioni di: Giacomo Leopardi

« La morte non è male; perché libera l'uomo da tutti i mali, e insieme coi beni gli toglie i desideri. La vecchiezza è male sommo: perché priva l'uomo di tutti i piaceri, lasciandogliene gli appetiti; e porta seco tutti i dolori. Nondimeno gli uomini temono la morte, e desiderano la vecchiezza. »

Giacomo Leopardi

« Il mezzo più efficace di ottener fama è quello di far credere al mondo di esser già famoso. »

Giacomo Leopardi

« Nessun segno d'essere poco filosofo e poco savio, che volere savia e filosofica tutta la vita. »

Giacomo Leopardi

« Il genere umano non odia mai tanto chi fa del male, né il male stesso, quanto chi lo nomina. »

Giacomo Leopardi

« Una poesia ragionevole è lo stesso che dire una bestia ragionevole. »

Giacomo Leopardi

« Non si vive al mondo che di prepotenza. »

Giacomo Leopardi

« Un uomo tanto meno o tanto più difficilmente sarà grande, quanto più sarà dominato dalla ragione. »

Giacomo Leopardi

« Chi ha il coraggio di ridere, è padrone degli altri, come chi ha il coraggio di morire. »

Giacomo Leopardi

« La credulità fu sempre una qualità inseparabile del volgo. »

Giacomo Leopardi

« Non ti accorgi, diavolo, che tu sei bella come un Angelo? »

Giacomo Leopardi

1 di 5 »

Cerca autore per iniziale:

Cerca categoria per iniziale:

La parola di oggi è: misantropo


Aggettivo
misantropo m sing (plurale: misantropi)
(psicologia) che soffre di misantropia (per estensione) colui che odia l'intera umanità
Sostantivo
misantropo m sing (plurale: misantropi)
(psicologia) colui che soffre di misantropia (per estensione) persona scontrosa e scarsamente socievole; chi, provando avversione per qualsiasi consorzio umano, conduce una vita solitaria, senza nessun contatto con gli altri
...

Leggi tutto >>

tratto dalla voce MISANTROPO del Wikizionario