Le citazioni di: Henri Frédéric Amiel

« L'incertezza è il rifugio della speranza. »

Henri Frédéric Amiel

« Conoscere è un atto. La scienza appartiene dunque all'ambito della morale. Agire è seguire un pensiero. La morale appartiene dunque al campo della scienza. »

Henri Frédéric Amiel

« Mille cose avanzano, novecentonovantanove regrediscono: questo è il progresso. »

Henri Frédéric Amiel

« Un errore è pericoloso in proporzione al grado di verità che contiene. »

Henri Frédéric Amiel

« Fascino: è la qualità negli altri che ci rende più soddisfatti di noi stessi. »

Henri Frédéric Amiel

« Fare facilmente ciò che gli altri trovano difficile è talento; fare ciò che è impossibile al talento è genio. »

Henri Frédéric Amiel

« L'ingegno è utile a tutto, a nulla sufficiente. »

Henri Frédéric Amiel

« Il buonsenso è la misura del possibile; è composto di esperienza e previsione; è calcolo applicato alla vita. »

Henri Frédéric Amiel

Cerca autore per iniziale:

Cerca categoria per iniziale:

La parola di oggi è: reprobo


Aggettivo
reprobo m (singolare maschile: reprobo, plurale maschile: reprobi, singolare femminile: reproba, plurale femminile: reprobe)
profondamente malvagio; scellerato, perverso, tristo, cattivo nella terminologia religiosa, detto di ciò o di colui che suscita la riprovazione o l'esecrazione e la condanna divine
Sostantivo
reprobo m sing
chi, per malvagità, cattiveria ecc. si è reso responsabile di gravi colpe, crimini e delitti colui che è degno del castigo divino, generalmente contrapposto a eletto
...

Leggi tutto >>

tratto dalla voce REPROBO del Wikizionario