Le citazioni di: Italo Calvino

« Quando ho più idee degli altri, do agli altri queste idee; se le accettano, questo è comandare. »

Italo Calvino

« La vita di una persona consiste quasi sempre in un insieme di avvenimenti di cui l'ultimo potrebbe anche cambiare il senso di tutto l'insieme. »

Italo Calvino

« Tutto è già cominciato prima, la prima riga della prima pagina di ogni racconto si riferisce a qualcosa che è già accaduto fuori dal libro. »

Italo Calvino

« Tutto può cambiare, ma non il linguaggio che ci portiamo dentro, come un mondo tutto esclusivo e alla fine paragonabile all'utero della propria madre. »

Italo Calvino

« Un classico è un libro che ancora prima di essere finito ti dice quello che deve dire. »

Italo Calvino

« La razza umana è una zona di cose viventi che potrebbero essere definite tracciando i propri confini. »

Italo Calvino

« Lo sguardo dei cani quando non capiscono e non sanno che possono aver ragione a non capire. »

Italo Calvino

« Così la macchina dell'oppressione sempre si rivolta contro chi la serve. »

Italo Calvino

« Le cose che un racconto non dice sono necessariamente più numerose di quelle che dice e solo una speciale aureola intorno a ciò che è scritto può dare l'illusione che stai leggendo qualcosa che non è scritto. »

Italo Calvino

« Il posto ideale per vivere è quello dove è più naturale vivere come stranieri. »

Italo Calvino

1 di 3 »

Cerca autore per iniziale:

Cerca categoria per iniziale:

La parola di oggi è: giubileo


Sostantivo
giubileo m sing(plurale: giubilei)
(storia) antica festa ebraica che si celebrava ogni cinquanta anni (cristianesimo) nel cattolicesimo indulgenza plenaria elargita dal papa, dapprima ogni cent'anni, poi cinquant'anni, successivamente ogni venticinque o in ricorrenze straordinarie, e assoggettata al viaggio a Roma o alla visita ad un santuario Nel 1933 si svolse il primo giubileo straordinario del secolo scorso
...

Leggi tutto >>

tratto dalla voce GIUBILEO del Wikizionario