Le citazioni di: James Joyce

« Nessuna penna, inchiostro, tavolo, stanza, pace e nessuna inclinazione. »

James Joyce

« La storia, disse, è un incubo dal quale sto cercando di svegliarmi. »

James Joyce

« Non le vedi mai sedersi su una panchina con l'avviso "Verniciata di fresco". Hanno occhi dappertutto. »

James Joyce

« La moglie è spesso il punto debole del marito. »

James Joyce

« Un uomo di genio non fa errori. I suoi errori sono voluti e sono portali di scoperta. »

James Joyce

« Chi ruba al povero presta al signore. »

James Joyce

« Cristoforo Colombo, come tutti sanno, è onorato dai posteri perché fu l'ultimo a scoprire l'America. »

James Joyce

« Fragilità, il tuo nome è matrimonio. »

James Joyce

« Quattrini e cretini non si fanno compagnia. »

James Joyce

« Uomo affamato uomo arrabbiato. »

James Joyce

1 di 2

Cerca autore per iniziale:

Cerca categoria per iniziale:

La parola di oggi è: vezzo


Sostantivo
vezzo m (plurale: vezzi)
consuetudine, tendenza abituale, per lo più non buona; piccolo vizio gesto, atto tenero e affettuoso specialmente di bambino figurativamente carezza, atto amorevole di quelli che servono a viziare i bambini metaforicamente collana di perle o simile ornamento
...

Leggi tutto >>

tratto dalla voce VEZZO del Wikizionario