Le citazioni di: John Dryden

« Qui giace mia moglie, riposi in eterno! Lei ora è in pace e così sono io. »

John Dryden

« Gli uomini non sono che bambini d'una maggior taglia. »

John Dryden

« Un genio nasce tale, e niente gli deve mai essere insegnato. »

John Dryden

« Morire per una fazione è un male comune, / Ma essere impiccati per un'assurdità è il demonio. »

John Dryden

« Ragione per governare ma clemenza per perdonare: / La prima è legge, privilegio l'altra. »

John Dryden

« L'autodifesa è la più antica legge della Natura. »

John Dryden

« Si può costringere un uomo con l'inganno a provare un'emozione violenta, ma non lo si può portare alla verità con la ragione. »

John Dryden

« Troppo nero per il paradiso, eppur troppo bianco per l'inferno. »

John Dryden

« Gli errori, come pagliuzze, galleggiano in superficie; / Chi cerca perle si deve tuffar di sotto. »

John Dryden

« Lei merita / Più mondi di quanti io possa perdere. »

John Dryden

1 di 4 »

Cerca autore per iniziale:

Cerca categoria per iniziale:

La parola di oggi è: esperanto


Aggettivo
esperanto c inv
relativo all'esperanto: la grammatica esperanto è volutamente molto semplificata e regolare
Sostantivo
esperanto m solo sing
lingua artificiale inventata dal medico e linguista polacco Ludwik Lejzer Zamenhof tra il 1872 e il 1887; lo scopo di questa lingua è fornire un codice di comunicazione aggiuntivo a persone di nazionalità e lingua diverse, da qui la classificazione linguistica di "lingua ausiliaria internazionale"; la grammatica è volutamente molto semplificata e regolare, mentre il lessico si è formato partendo da radici comuni alle lingue neolatine, germaniche e slave
...

Leggi tutto >>

tratto dalla voce ESPERANTO del Wikizionario