Le citazioni di: Jules Renard

« L'uomo veramente libero è colui che rifiuta un invito a pranzo senza sentire il bisogno di inventare una scusa. »

Jules Renard

« Se vuoi essere sicuro di far sempre il tuo dovere, fa quello che ti riesce sgradevole. »

Jules Renard

« Quella letteraria è l'unica professione in cui nessuno ti considera ridicolo se non guadagni del denaro. »

Jules Renard

« Non siamo capaci di capire meglio la vita a quaranta anni che a venti, ma almeno lo sappiamo e lo ammettiamo. »

Jules Renard

« Il critico è un soldato che spara sulle sue truppe. »

Jules Renard

« Se la castità non è una virtù, è certamente una forza. »

Jules Renard

« Cerca in qualunque cosa il ridicolo, e lo troverai. »

Jules Renard

« La vecchiaia è quando si comincia a dire: "Non mi sono mai sentito così giovane." »

Jules Renard

« Scrivere è un modo di parlare senza essere interrotto. »

Jules Renard

« Un uomo di carattere non ha un bel carattere. »

Jules Renard

1 di 3 »

Cerca autore per iniziale:

Cerca categoria per iniziale:

La parola di oggi è: litote


Sostantivo
litote f (plurale: litoti)
(linguistica) figura retorica che attenua o sfuma la perentorietà o la chiarezza con cui si presenterebbe un concetto, un'affermazione, un giudizio introducendo la negazione del concetto, affermazione, giudizio contrari, talvolta ottenendo nella sostanza un effetto intensivo non sei poi stupido quanto credevo non è stata una brutta serata, (rafforzativo) quelluomo non è uno stinco di santo'' Don Abbondio (il lettore se nè già avveduto) non era nato con un cuor di leone.''
...

Leggi tutto >>

tratto dalla voce LITOTE del Wikizionario