Le citazioni di: Kahlil Gibran

« La perplessità è l'inizio della conoscenza. »

Kahlil Gibran

« Si può definire schiavitù vivere nella mente senza che essa sia divenuta una parte del corpo. »

Kahlil Gibran

« La paura dell'inferno è l'inferno stesso, e il desiderio del paradiso è il paradiso stesso. »

Kahlil Gibran

« Un'esagerazione è una verità che ha perso la calma. »

Kahlil Gibran

« La fede è un'oasi nel cuore, dove non giungerà mai la carovana del pensiero. »

Kahlil Gibran

« Alcuni dei nostri figli sono le nostre giustificazioni, altri sono solo i nostri rimpianti. »

Kahlil Gibran

« La verità bisogna conoscerla sempre, e dirla solo a volte. »

Kahlil Gibran

« Un funerale per gli uomini è forse una festa di nozze per gli angeli. »

Kahlil Gibran

« Per arrivare all'alba non c'è altra via che la notte. »

Kahlil Gibran

« Se un altro ti offende potrai dimenticartene, ma se offendi un altro te ne ricorderai per sempre. »

Kahlil Gibran

1 di 8 »

Cerca autore per iniziale:

Cerca categoria per iniziale:

La parola di oggi è: reprobo


Aggettivo
reprobo m (singolare maschile: reprobo, plurale maschile: reprobi, singolare femminile: reproba, plurale femminile: reprobe)
profondamente malvagio; scellerato, perverso, tristo, cattivo nella terminologia religiosa, detto di ciò o di colui che suscita la riprovazione o l'esecrazione e la condanna divine
Sostantivo
reprobo m sing
chi, per malvagità, cattiveria ecc. si è reso responsabile di gravi colpe, crimini e delitti colui che è degno del castigo divino, generalmente contrapposto a eletto
...

Leggi tutto >>

tratto dalla voce REPROBO del Wikizionario