Le citazioni di: Paul Morand

« Era bella come la moglie di un altro. »

Paul Morand

« La storia come un idiota, meccanicamente si ripete. »

Paul Morand

« L'ozio è il padre di tuti i vizi, ma il vizio è il padre di tutte le arti. »

Paul Morand

« È già abbastanza seccante non avere soldi; se poi bisognasse anche privarsene! »

Paul Morand

« La donna rassomiglia a una valigia senza manico: non si sa bene come tenerla e c'è il pericolo permanente che ti sfugga. »

Paul Morand

« L'aperitivo è la preghiera serale dei francesi. »

Paul Morand

Cerca autore per iniziale:

Cerca categoria per iniziale:

La parola di oggi è: splenio


Sostantivo
splenio m sing (plurale: spleni)
(anatomia) fascio di muscoli spinotrasversari che occupa la parte superiore del dorso e tutta l'altezza della nuca e che si suddivide in muscolo splenio del capo, che origina dai processi spinosi delle prime vertebre toraciche e della settima vertebra cervicale e che, portatosi verso l'alto e lateralmente fino a inserirsi, sotto il muscolo sternocleidomastoideo, nell'osso temporale e in quello occipitale, svolge la funzione di estendere, flettere lateralmente, e ruotare dal proprio lato la testa e la colonna cervicale, e muscolo splenio del collo, che origina dai processi spinosi delle vertebre toraciche, dalla V alla III, decorre in alto e lateralmente, situandosi in profondità rispetto al muscolo dentato posteriore superi
...

Leggi tutto >>

tratto dalla voce SPLENIO del Wikizionario