Le citazioni di: Plutarco

« Nulla di superfluo è mai a buon mercato, perché ciò di cui non si ha bisogno è caro ad un soldo. »

Plutarco

« Quando le candele sono spente, tutte le donne sono belle. »

Plutarco

« Gli Spartani non chiedono quanti sono i nemici, ma dove si trovano. »

Plutarco

« Il riposo è il condimento che rende dolce il lavoro. »

Plutarco

« Dio è la speranza del forte, e non la scusa del vile. »

Plutarco

« Quello che sta nel cuore del sobrio è sulla lingua dell'ubriaco. »

Plutarco

« La morte dei giovani è un naufragio, quella dei vecchi un approdare al porto. »

Plutarco

« Socrate... diceva di non essere né un ateniese né un greco, ma un cittadino del mondo. »

Plutarco

« L'hanno chiamata ovazione dal latino ovis (pecora). »

Plutarco

« È facile scoprire un difetto, ma far di meglio può essere difficile. »

Plutarco

1 di 2

Cerca autore per iniziale:

Cerca categoria per iniziale:

La parola di oggi è: traccheggiare


Verbo
Intransitivo
traccheggiare
indugiare, cercare di guadagnare tempo o di mandare per le lunghe, talvolta affannandosi, per rimandare una decisione o un impegno; temporeggiare, tergiversare (sport) nel linguaggio della scherma, eseguire quei movimenti e manovre, intesi a preparare o rintuzzare un attacco, che prendono il nome di traccheggio (sport) (per estensione) assumere un atteggiamento compassato di apparente e controllata irresolutezza per studiare l'avversario
Transitivo
traccheggiare
(non comune) tergiversare per tenere a bada o in sospeso qualcuno o qualcosa
...

Leggi tutto >>

tratto dalla voce TRACCHEGGIARE del Wikizionario