Le citazioni di: Sant'Agostino

« L'astinenza perfetta è più facile della perfetta moderazione. »

Sant'Agostino

« Ho imparato ad amarti tardi, O Bellezza, allo stesso tempo così antica e allo stesso tempo così nuova. »

Sant'Agostino

« La perfezione dell'uomo consiste proprio nello scoprire le proprie imperfezioni. »

Sant'Agostino

« Un'abitudine, se non contrastata, presto diventa una necessità. »

Sant'Agostino

« La volontà sta alla grazia come il cavallo alla corsa. »

Sant'Agostino

« Nel corso usuale degli studi sono arrivato al libro di un certo Cicerone. »

Sant'Agostino

« Il mondo è un libro, e chi non viaggia ne legge una pagina soltanto. »

Sant'Agostino

« Datemi la castità e la continenza, ma non subito. »

Sant'Agostino

« Ama, e fai quel che vuoi. »

Sant'Agostino

« La felicità è desiderare quello che si ha. »

Sant'Agostino

1 di 3 »

Cerca autore per iniziale:

Cerca categoria per iniziale:

La parola di oggi è: reprobo


Aggettivo
reprobo m (singolare maschile: reprobo, plurale maschile: reprobi, singolare femminile: reproba, plurale femminile: reprobe)
profondamente malvagio; scellerato, perverso, tristo, cattivo nella terminologia religiosa, detto di ciò o di colui che suscita la riprovazione o l'esecrazione e la condanna divine
Sostantivo
reprobo m sing
chi, per malvagità, cattiveria ecc. si è reso responsabile di gravi colpe, crimini e delitti colui che è degno del castigo divino, generalmente contrapposto a eletto
...

Leggi tutto >>

tratto dalla voce REPROBO del Wikizionario