Le citazioni di: Teognide

« Stolti e dissennati sono gli uomini: piangono chi muore e non il fiore della giovinezza che appassisce. »

Teognide

« L'eccessiva ricchezza è stata causa di rovina per molti sprovveduti: è difficile infatti, nell'abbondanza, rispettare la misura. »

Teognide

« Non tutto va come vorremmo: più forti dei mortali sono gli dei immortali. »

Teognide

« "Noi tutti soffriamo con te e il tuo dolore è il nostro". Così si dice, ma il dolore che si prova per i guai altrui dura sempre poco. »

Teognide

« Gli uomini buoni hanno per compagni senno e pudore. Ma ormai di uomini buoni ce ne sono pochi. »

Teognide

« Non denigrare nessun nemico se è valoroso, e non lodare nessun amico se è malvagio. »

Teognide

« Una persona può trovare molti compagni nel bere e nel mangiare, ma negli affari seri i compagni sono molto pochi. »

Teognide

Cerca autore per iniziale:

Cerca categoria per iniziale:

La parola di oggi è: giubileo


Sostantivo
giubileo m sing(plurale: giubilei)
(storia) antica festa ebraica che si celebrava ogni cinquanta anni (cristianesimo) nel cattolicesimo indulgenza plenaria elargita dal papa, dapprima ogni cent'anni, poi cinquant'anni, successivamente ogni venticinque o in ricorrenze straordinarie, e assoggettata al viaggio a Roma o alla visita ad un santuario Nel 1933 si svolse il primo giubileo straordinario del secolo scorso
...

Leggi tutto >>

tratto dalla voce GIUBILEO del Wikizionario