Le citazioni sul tema: Amore

« L'amore cessa di essere un piacere quando non è più un segreto. »

Aphra Behn

« L'amor tuo per me era meraviglioso, e superiore all'amor di donna. (II, 1, 26) »

Samuele

« Chiunque ama e opera la menzogna. (Apocalisse 22, 15) »

Giovanni evangelista

« Amor non cerca di compiacer se stesso / Né per se stesso ha cura / Ma per un altro ogni favor rassegna / E il Cielo erige in un oscuro inferno. »

William Blake

« Se devi amarmi / Amami solo / Per amore. »

Elizabeth Barrett Browning

« L'amore, nella società contemporanea, è soltanto lo scambio di due immagini fittizie e il contatto di un'epidermide con un'altra. »

Nicolas-Sébastien Roch de Chamfort

« L'amore è solo una debolezza dell'animo se non è intrecciato all'ambizione. »

William Congreve

« Perché l'amor controlla amor d'ogni altra vista / E fa di una stanzetta un universo. »

John Donne

« L'amore è, come la biancheria, più grato quanto più spesso cambiato. »

Phineas Fletcher

« L'amore è come il morbillo: dobbiamo passarci tutti. »

Jerome K. Jerome

2 di 46 »

Cerca autore per iniziale:

Cerca categoria per iniziale:

La parola di oggi è: espungere


Verbo
Transitivo espungere
(filologia) ripulire, sfrondare, emendare un testo da ciò che l'analisi critico-comparativa porta a ritenergli estraneo, come interpolazioni, errori di trascrizione, contaminazioni e simili, con la soppressione di quelle lettere, parole, frasi, ecc. che lo stesso copista e i primi filologi di epoca umanistica solevano demarcare con un punto (pungere) sopra o sottostante la parte incriminata (per estensione) togliere, espellere da un testo qualsiasi, proprio o altrui, cancellando o depennando (senso figurato) in senso generico, eliminare (cattivi pensieri o ricordi, ad esempio)
...

Leggi tutto >>

tratto dalla voce ESPUNGERE del Wikizionario