Le citazioni sul tema: Amore

« Portate, venti, questi dolci versi dentro all'orecchie della ninfa mia: dite quant'io per lei lacrime versi e lei pregate che crudel non sia. »

Agnolo Ambrogini, detto il Poliziano

« Vuoi sapere quanto è grande il mio amore? Conta le onde. »

Anonimo giapponese

« Non amare è un lungo morire. »

Proverbio indiano

« L'amore è composto da un'unica anima che abita due corpi. »

Aristotele

« Certi amori sono soltanto sudori che si somigliano. »

Gesualdo Bufalino

« 46 di 46

Cerca autore per iniziale:

Cerca categoria per iniziale:

La parola di oggi è: atavico


Aggettivo
atavico m sing (singolare maschile: atavico, plurale maschile: atavici, singolare femminile: atavica, plurale femminile: ataviche)
di ciò che è originario degli antenati, specialmente molto lontani nel tempo, e che discende come eredità da essi (per estensione) antico, remoto, primigenio (biologia) in genetica, di carattere riscontrabile negli organismi viventi così come nei loro antenati antichi che appare invece regredito o del tutto scomparso in quelli meno remoti (atavismo); più specificamente, di carattere ereditario che riappare in un individuo dopo essere stato assente per più generazioni come effetto di una ricombinazione di geni che codificano per fenotipi recessivi
...

Leggi tutto >>

tratto dalla voce ATAVICO del Wikizionario