Le citazioni sul tema: Citare

« Subito dopo il creatore di una buona frase viene, in ordine di merito, il primo che la cita. »

Ralph Waldo Emerson

« Nulla fa tanto piacer ad un autore quanto vedere le sue opere rispettosamente citate da altri. »

Benjamin Franklin

« L'esattezza nel citare è una qualità molto più rara di quanto si pensi. »

Pierre Bayle

« Per necessità, per naturale propensione, per il piacere di farlo, tutti noi citiamo. »

Ralph Waldo Emerson

« Si possono citare dei brutti versi quando sono di un grande autore. »

Pierre Ambroise François Choderlos de Laclos

« Faccio dire ad altri quello che non so dire bene, talvolta per debolezza del mio linguaggio, talaltra per debolezza dei miei sensi. »

Michel de Montaigne

Cerca autore per iniziale:

Cerca categoria per iniziale:

La parola di oggi è: reprobo


Aggettivo
reprobo m (singolare maschile: reprobo, plurale maschile: reprobi, singolare femminile: reproba, plurale femminile: reprobe)
profondamente malvagio; scellerato, perverso, tristo, cattivo nella terminologia religiosa, detto di ciò o di colui che suscita la riprovazione o l'esecrazione e la condanna divine
Sostantivo
reprobo m sing
chi, per malvagità, cattiveria ecc. si è reso responsabile di gravi colpe, crimini e delitti colui che è degno del castigo divino, generalmente contrapposto a eletto
...

Leggi tutto >>

tratto dalla voce REPROBO del Wikizionario