Le citazioni sul tema: Consapevolezza

« Solo se ti trovi a un altezza di diverse migliaia di metri, puoi cadere da diverse migliaia di metri. »

Anonimo

« Un impiegatuccio in un ufficio postale è pari a un conquistatore se la consapevolezza è comune ad entrambi. »

Albert Camus

« Lo scopo della vita è vivere e vivere significa essere consapevoli, gioiosamente, divinamente, serenamente e con ebbrezza. »

Henry Miller

« L'unico modo di dare determinatezza al mondo è quello di dargli la consapevolezza. »

Miguel de Unamuno

« Lo so che sono un sacco di merda ma qualcuno al mondo deve pur esserlo e se non lo fossi stato io forse lo saresti stato tu. »

Anonimo

« Poiché è tutta la vita che combino cazzate perché dovrei smettere proprio ora? »

Anonimo

« Oggi è il primo dei giorni che mi restano da vivere. »

Anonimo

« Ha già il senso del profondo chi sa di essere superficiale. »

Ugo Bernasconi

« La consapevolezza è una malattia. »

Miguel de Unamuno

« Essere felici vuol dire essere capaci di diventare autoconsapevoli senza paura. »

Walter Benjamin

Cerca autore per iniziale:

Cerca categoria per iniziale:

La parola di oggi è: atavico


Aggettivo
atavico m sing (singolare maschile: atavico, plurale maschile: atavici, singolare femminile: atavica, plurale femminile: ataviche)
di ciò che è originario degli antenati, specialmente molto lontani nel tempo, e che discende come eredità da essi (per estensione) antico, remoto, primigenio (biologia) in genetica, di carattere riscontrabile negli organismi viventi così come nei loro antenati antichi che appare invece regredito o del tutto scomparso in quelli meno remoti (atavismo); più specificamente, di carattere ereditario che riappare in un individuo dopo essere stato assente per più generazioni come effetto di una ricombinazione di geni che codificano per fenotipi recessivi
...

Leggi tutto >>

tratto dalla voce ATAVICO del Wikizionario