Le citazioni sul tema: Debolezza

« Ci sono due generi di debolezza: quella che si piega e quella che si spezza. »

James Russell Lowell

« Una mente debole è come un microscopio: ingrandisce le piccolezze, ma è incapace di comprendere le cose grandi. »

Philip Dormer Stanhope Chesterfield

« È meglio farsi nemico un debole che averlo per amico. »

Josh Billings

« Cosa è male? Tutto ciò che deriva dalla debolezza. »

Friedrich Nietzsche

« Un nonnulla ci consola perché un nonnulla basta ad affliggerci. »

Blaise Pascal

« Non bisognerebbe mai scusarsi o dare spiegazioni, perché è segno di debolezza. »

Frank S. Nugent

« Hai visto la sua debolezza, ed egli non ti potrà più perdonare. »

Johann Christoph Friedrich von Schiller

« Il potere corrompe pochi, mentre la debolezza corrompe molti. Il risentimento dei deboli non deriva da nessuna ingiustizia subita ma dal senso della loro inadeguatezza ed impotenza. Essi non odiano la malvagità ma la debolezza e quando possono la distruggono ovunque la vedono. »

Eric Hoffer

« La nostra forza matura dalla debolezza. »

Ralph Waldo Emerson

« La più grande debolezza è il sacro terrore di sembrare deboli. »

Jacques Bénigne Bossuet

1 di 2

Cerca autore per iniziale:

Cerca categoria per iniziale:

La parola di oggi è: mellifluo


Aggettivo
mellifluo m sing
(singolare maschile: mellifluo, plurale maschile: melliflui, singolare femminile: melliflua, plurale femminile: melliflue)
(uso letterario) detto di ciò che stilla con abbondanza, che riversa intorno, che fa scorrere miele (senso figurato) chi o che manifesta una dolcezza, una delicata affabilità e gentilezza quasi stucchevoli per affettazione oppure ambiguamente suadenti e poco sincere
...

Leggi tutto >>

tratto dalla voce MELLIFLUO del Wikizionario