Le citazioni sul tema: Essere

« Il "non essere" delle cose è già di per sé uno studio di valore, ma è il loro "perché" che rende la vita degna di essere vissuta. »

William Beebe

« Noi siamo per un'ottava parte della coscienza e il resto è sepolto sotto la superficie di una articolata apprensione. »

William Gerhardie

« Siano come sono o non siano affatto. »

Lorenzo Ricci

« Senza essere e rimanere se stessi, non c'è amore. »

Martin Buber

« Perché voler essere qualcosa quando si può essere qualcuno? »

Gustave Flaubert

« Non sono, ma posso essere. »

Augustin Guillerand

« Io sono te e tu sei me, e cosa abbiamo fatto l'uno per l'altro. »

Richard Condon

« Lo so di non essere nessuno, ma sono nessuno dell'essere nessuno di qualcun altro. »

Alan Bleasdale

« Non essere parte di qualcosa, significa essere niente. »

John Donne

« Oggi gli apostoli sono rari, sono tutti padreterni. »

Jean Baptiste Alphonse Karr

1 di 3 »

Cerca autore per iniziale:

Cerca categoria per iniziale:

La parola di oggi è: atavico


Aggettivo
atavico m sing (singolare maschile: atavico, plurale maschile: atavici, singolare femminile: atavica, plurale femminile: ataviche)
di ciò che è originario degli antenati, specialmente molto lontani nel tempo, e che discende come eredità da essi (per estensione) antico, remoto, primigenio (biologia) in genetica, di carattere riscontrabile negli organismi viventi così come nei loro antenati antichi che appare invece regredito o del tutto scomparso in quelli meno remoti (atavismo); più specificamente, di carattere ereditario che riappare in un individuo dopo essere stato assente per più generazioni come effetto di una ricombinazione di geni che codificano per fenotipi recessivi
...

Leggi tutto >>

tratto dalla voce ATAVICO del Wikizionario