Le citazioni sul tema: Grandezza

« Per le persone secondo le quali le piccole cose non esistono, le grandi non sono tali. »

José Ortega y Gasset

« È nella natura di ogni grandezza non essere esatta. »

Edmund Burke

« Più di un uomo ha meravigliato il mondo, senza che sua moglie e il suo valletto abbiano mai visto in lui qualcosa di rimarchevole. Pochi uomini hanno goduto dell'ammirazione dei loro servitori. »

Michel de Montaigne

« I grandi uomini sono segni e pietre miliari dello stato. »

Edmund Burke

« Preferirei morire che non essere tra i grandi. »

John Keats

« Chi è veramente grande non si muove senza grave motivo, ma trova un grave motivo in ogni pagliuzza, quando l'onore è in gioco. »

William Shakespeare

« Quando muoiono i pezzenti, non si vedono comete; ma i cieli stessi fiammeggiano annunziando la morte dei prìncipi. »

William Shakespeare

« Sono l'erede di tutte le ere, nei primi ranghi del tempo. »

Alfred Tennyson

« I grandi uomini non sono tali in tutti i momenti né in tutte le cose. »

Detto

« Quanti milioni di uomini sono morti per rendere Cesare grande! »

Thomas Campbell

1 di 2

Cerca autore per iniziale:

Cerca categoria per iniziale:

La parola di oggi è: reprobo


Aggettivo
reprobo m (singolare maschile: reprobo, plurale maschile: reprobi, singolare femminile: reproba, plurale femminile: reprobe)
profondamente malvagio; scellerato, perverso, tristo, cattivo nella terminologia religiosa, detto di ciò o di colui che suscita la riprovazione o l'esecrazione e la condanna divine
Sostantivo
reprobo m sing
chi, per malvagità, cattiveria ecc. si è reso responsabile di gravi colpe, crimini e delitti colui che è degno del castigo divino, generalmente contrapposto a eletto
...

Leggi tutto >>

tratto dalla voce REPROBO del Wikizionario