Le citazioni sul tema: Parlare di sé

« Se vuoi che la gente pensi bene di te, non parlare bene di te stesso. »

Blaise Pascal

« C'è solo una cosa al mondo peggiore del fatto che si parli di te e questa è che non se ne parli. »

Oscar Wilde

« Persino su un banco d'accusato, è sempre interessante sentir parlare di sé. »

Albert Camus

« Ora basta parlare di me, parliamo un po' di voi. Cosa ne pensate di me? »

Bette Midler

« Rimproveriamo alla gente di parlare di sé; ma è l'argomento che sa trattare meglio. »

Anatole France

« L'estremo piacere che proviamo nel parlare di noi stessi deve farci temere di non darne affatto a chi ci ascolta. »

François de La Rochefoucauld

« Parlando di sé si perde sempre qualcosa. »

Michel de Montaigne

Cerca autore per iniziale:

Cerca categoria per iniziale:

La parola di oggi è: espungere


Verbo
Transitivo espungere
(filologia) ripulire, sfrondare, emendare un testo da ciò che l'analisi critico-comparativa porta a ritenergli estraneo, come interpolazioni, errori di trascrizione, contaminazioni e simili, con la soppressione di quelle lettere, parole, frasi, ecc. che lo stesso copista e i primi filologi di epoca umanistica solevano demarcare con un punto (pungere) sopra o sottostante la parte incriminata (per estensione) togliere, espellere da un testo qualsiasi, proprio o altrui, cancellando o depennando (senso figurato) in senso generico, eliminare (cattivi pensieri o ricordi, ad esempio)
...

Leggi tutto >>

tratto dalla voce ESPUNGERE del Wikizionario