Le citazioni sul tema: Russia

« In Russia sta proprio cambiando tutto. Ho visto dei bambini che mangiavano i comunisti. »

Gino & Michele

« In Unione Sovietica tutto accade lentamente. Ricordatevelo sempre. »

A. N. Shevchenko

« Gratta un russo e troverai un tartaro. »

Joseph de Maistre

« La relazione tra i Russi e una bottiglia di vodka è per dire poco mistica. »

Richard Owen

« I russi erano nel giusto. Non erano l'incarnazione del male come pensate in occidente. Avevano le loro proprie leggi e le ho distrutte. Odio il tè ed essi lo amano. Chi di noi è in errore? »

Alexander Zinoviev

« Credo, come disse Lenin, che questo caos rivoluzionario dovrebbe essere cristallizzato in una nuova forma di vita. »

Michail Gorbaciov

« Per noi in Russia, il comunismo è un cane morto, mentre, per molte persone in occidente è ancora un leone vivente. »

Aleksandr Solzenitsyn

« Patria di pazienza, terra dei russi. »

Fëdor Tiutchev

« I russi provano tutte le stanze di una casa, entrano in quelle che non sono chiuse a chiave, e quando arrivano davanti ad una in cui non riescono a entrare, si ritirano e ti invitano cordialmente a pranzarvi la stessa sera. »

Winston Churchill

Cerca autore per iniziale:

Cerca categoria per iniziale:

La parola di oggi è: reprobo


Aggettivo
reprobo m (singolare maschile: reprobo, plurale maschile: reprobi, singolare femminile: reproba, plurale femminile: reprobe)
profondamente malvagio; scellerato, perverso, tristo, cattivo nella terminologia religiosa, detto di ciò o di colui che suscita la riprovazione o l'esecrazione e la condanna divine
Sostantivo
reprobo m sing
chi, per malvagità, cattiveria ecc. si è reso responsabile di gravi colpe, crimini e delitti colui che è degno del castigo divino, generalmente contrapposto a eletto
...

Leggi tutto >>

tratto dalla voce REPROBO del Wikizionario