Salta al contenuto

Come si risolvono le espressioni con le potenze

Agostino Sapienza

Agostino Sapienza

INSEGNANTE DI MATEMATICA

Sono nato a Reggio Calabria il 07/10/85. Mi sono diplomato nel 2005 all'Istituto Magistrale Statale Tommaso Gulli. Ho conseguito la laurea triennale in Relazioni Internazionali a Messina e in Economia Internazionale a Padova. Dopo un pò di anni negli studi commercialisti sono stato chiamato per una supplenza covid nella classe di insegnamento A47. Ho poi conseguito l'abilitazione a Trieste nel sostegno e sono entrato di ruolo nel 2023

Le espressioni con le potenze sono espressioni aritmetiche nelle quali ci sono dei numeri, che possono essere relativi o delle frazioni, alle quali sono applicate delle potenze.

Risolvere questi esercizi è molto semplice, perché le regole da seguire sono quelle classiche delle espressioni: bisogna sempre iniziare calcolando il valore delle potenze:

  • potenze
  • moltiplicazioni e divisioni
  • addizioni e sottrazioni.

In questo articolo tratteremo delle potenze all’interno delle espressioni e ti spiegheremo come risolverle. Non temere: non sono molto diverse dalle espressioni senza le potenze!

L’ordine delle operazioni nelle espressioni con le potenze

Per risolvere le espressioni con le potenze, non dimenticare tutto quello che hai imparato finora! Ricordati sempre l’ordine delle operazioni: prima i puntini (quindi moltiplicazioni e divisioni), poi i trattini (cioè addizioni e sottrazioni). Però le potenze hanno la precedenza su tutte le operazioni perché… Sono potenti! 😉

Se nell’espressione compaiono anche delle potenze, la prima cosa da fare è controllare se si possono utilizzare le proprietà delle potenze: ci sono prodotti o quozienti di potenze con la stessa base o lo stesso esponente? Applica le proprietà che conosci e poi risolvi l’espressione a partire dalle potenze e poi svolgendo le altre operazioni in ordine.

Quindi, innanzitutto occorre guardare l’espressione che abbiamo di fronte: se ci sono delle parentesi, guardiamo prima il contenuto delle parentesi. Quando incontriamo delle potenze, occorre innanzitutto verificare se è possibile applicare una delle proprietà delle potenze. Se così non fosse, possiamo anche risolvere le potenze e, successivamente, è possibile risolvere le divisioni, le moltiplicazioni e le addizioni e le sottrazioni.

Le espressioni con le potenze con le parentesi

Se in un’espressione con le potenze compaiono anche delle parentesi, non cambia nulla.

L’ordine delle operazioni da svolgere è sempre lo stesso: dobbiamo iniziare risolvendo prima le operazioni nelle parentesi tonde, poi nelle parentesi quadre e infine nelle parentesi graffe.

L’ordine da seguire è sempre lo stesso!

Controlla se puoi applicare le proprietà delle potenze per velocizzare i calcoli, quindi trova il risultato delle potenze. Ricordati sempre: prima i puntini e poi i trattini, cioè prima moltiplicazioni e divisioni e poi addizioni e sottrazioni!

Espressioni con le potenze da svolgere: esercizi

L’esercizio è la chiave quando si tratta della matematica! Non preoccuparti, ti aiutiamo noi: puoi scaricare cliccando sul pulsante di download alcune espressioni con le potenze con le quali potrai esercitarti per impararle e memorizzarle.

Troverai la soluzione sulla destra per vedere se hai fatto bene il tuo lavoro.

Scarica PDF

Scarica PDF