Inserisci la rima che vuoi cercare

Rima con: Spettacolo

Sostantivi

avanspettacolo, ricettacolo, abitacolo, ostacolo, pentacolo, tentacolo, cenacolo, guaiacolo, miracolo, oracolo, pinnacolo, tabernacolo, ammennicolo, anatroccolo, anitroccolo...

Verbi

ostacolo, accoccolo, articolo, brancolo, calcolo, carrucolo, chioccolo, circolo, coccolo, colo, dinoccolo, disarticolo, divincolo, formicolo, frammescolo...

Leggi tutto >>

Più modi di dire: Importante

rilevante (agg.), considerevole (agg.), di grande interesse (agg.), notevole (agg.), apprezzabile (agg.), fondamentale (agg.), vitale (agg.), sostanzioso (agg.), essenziale (agg.), influente (agg.), autorevole (agg.), potente (agg.)...

Leggi tutto >>

La parola di oggi è: ginepraio


Sostantivo
ginepraio m sing (plurale: gineprai)
folto gruppo di ginepri; (senso figurato) situazione o vicenda intricata e confusa: cacciarsi in un ginepraio , è un vero ginepraio
...

Leggi tutto >>

tratto dalla voce GINEPRAIO del Wikizionario

La citazione del giorno

«Gratta un russo e troverai un tartaro.»

Joseph de Maistre

Il Santo di oggi

a cura di Edizioni Paoline

S. Giacinto di Polonia, domenicano

Priore e predicatore domenicano

Originario della Slesia, è parente stretto di Iwon Odrowaz, vescovo di Cracovia. Luogo di nascita è considerata Kamien, cittadina sul fiume Oder. Nato verso il 1200, intorno ai vent'anni Giacinto incontra Domenico, fondatore dei Domenicani, al quale manifesta il desiderio di entrare nell'Ordine. Nel 1222 con S. Domenico torna a Cracovia e diviene priore della nuova filiazione dell'Ordine. I domenicani polacchi intraprendono presto un'attività missionaria: Giacinto, che è ritenuto un ottimo predicatore, si reca in Russia intorno al 1228 e da lì in Pomerania. Nell'iconografia Giacinto appare vestito dell'abito domenicano e porta in una mano l'ostensorio e nell'altra una statua della Madonna. Secondo un racconto del XVI secolo infatti, mentre fuggiva con l'ostensorio durante l'attacco dei Tartari a Kiev, fu richiamato da Maria perchè prendesse con sè anche la sua statua. Muore il 15 agosto 1257. E' canonizzato da papa Clemente VIII nel 1594.

Altri santi: S. Alberto di Pontida, S. Donato, S. Chiara di Montefalco, S. Eusebio, S. Nicola

Il Santo di ieri | Il Santo di domani
Indietro Avanti