Il Santo del giorno 08 Luglio

a cura di Edizioni Paoline

B. Maria Lichtenegger

Esempio di vita semplice e devota

Nata il 4 agosto 1906 a St. Marein, nei pressi di Graz (Austria). Dopo una vita semplice e devota, in Maria comincia ad affiorare uno struggente desiderio di morire per essere col suo Signore. Racconta che una volta Gesù, durante una delle sue preghiere davanti al tabernacolo, le avrebbe detto: 'Bambina mia, quando sbocceranno i fiori più belli, i gigli e le rose, ti porterò a casa; allora starai sempre con me'. E così accadde. Nel maggio 1923 Maria si ammala gravemente. Ha dolori strazianti, ma riesce a sopportare tutto nella dedizione a Dio e sempre con un sorriso sulle labbra per il suo prossimo. Le sue ultime parole sono: 'So che devo morire, ma il pensiero di andare dal buon Gesù mi riempie il cuore di gioia'. Al funerale della diciassettenne Maria Lichetnegger partecipa tutta la comunità parrocchiale. Il processo di beatificazione è stato avviato nel 1956. (a. effe)

Altri santi: Ss. Aquila e Priscilla, S. Adriano III, S. Lorenzo, S. Palmerio, S. Procopio

Il Santo di ieri | Il Santo di domani
Indietro Avanti

Più modi di dire: Aspettare

attendere (v.tr.), rimanere in attesa (v.tr.), essere pronto (v.tr.), essere preparato (v.tr.), fermarsi (v.intr.), prendere tempo (v.intr.), indugiare (v.intr.), rimandare (v.intr.), rinviare (v.intr.), temporeggiare (v.intr.), differire (v.intr.), procrastinare (v.intr.)...

Leggi tutto >>

La citazione del giorno

«Non miro a diventare Alessandro Magno, casomai il suo tutore Aristotele: e scusi la modestia.»

Umberto Eco