Il Santo del giorno 14 Luglio

a cura di Edizioni Paoline

S. Camillo de Lellis, sacerdote

Fonda la 'Compagnia dei Ministri degli Infermi'

Nasce a Bucchiànico di Chieti nel 1550. Suo padre, marchese, uomo d'armi, morendo lascia al figlio l'eredità del suo coraggio e della sua spada. Il giovanotto, recatosi a Roma per curarsi una fastidiosa ulcera al piede, entra all'ospedale S. Giacomo, pagandosi la retta col lavoro come inserviente. Ha modo di vedere le inefficienze e gli nasce nel cuore il desiderio di poter fare qualcosa per i malati: diventa sacerdote e fonda la 'Compagnia dei Ministri degli Infermi'. Tornato a Roma una seconda volta per curarsi il piede, con spirito nuovo, si dedica a curare gli ammalati più gravi. La domenica e le poche ore di libertà le trascorre accanto a S. Filippo Neri, il cui influsso è determinante per l'opera alla quale egli sta per porre mano. E' appena trascorso l'Anno santo del 1575, durante il quale i pochi ospedali romani si sono mostrati del tutto inadeguati a far fronte al ricovero di tanti pellegrini bisognosi di assistenza. Camillo de Lellis fonda allora la congregazione dei Ministri, cioè i servitori degli Infermi, perchè il compito preciso dei membri della nuova congregazione è quello di votarsi alla cura spirituale e all'assistenza corporale degli ammalati. Per vent'anni guida come superiore generale i suoi religiosi, mai però disdegnando il servizio quotidiano agli ammalati. Muore il 14 luglio 1614.

Altri santi: S. Ciro, S. Giusto, S. Guido, S. Liberto, S. Marciano

Il Santo di ieri | Il Santo di domani
Indietro Avanti

Più modi di dire: Straniero

immigrato (agg. e s.m.), extracomunitario (agg. e s.m.), forestiero (agg. e s.m.), nemico (agg. e s.m.), invasore (agg. e s.m.), estero (agg.), importato (agg.), esotico (agg.), diverso (agg.), estraneo (agg.)...

Leggi tutto >>

La citazione del giorno

«La forza non deriva dalle capacità fisiche, ma da una volontà indomita.»

Mahatma Gandhi