Il Santo del giorno 20 Giugno

a cura di Edizioni Paoline

S. Silverio, papa e martire

Papa

Una particolarità della Chiesa dei primi secoli è data dal fatto che non era infrequente che un papa, prima di essere eletto, fosse anche un padre di famiglia. Uno di loro è papa Ormisda. Silverio è suo figlio e diviene egli stesso papa, succedendo ad Agapito, morto il 22 aprile 536. La guerra tra i Goti e l'imperatore d'Oriente favorisce l'elezione di Silverio al soglio pontificio, ma ne ostacola poi il pontificato. L'ingiusta accusa di tradimento fa emergere una figura tribolata e sofferente di uomo, deportato da un luogo all'altro e costretto a dimettersi da pontefice e ad andare in esilio in Licia per evitare uno scisma nella Chiesa. Muore di fame e di stenti il 2 dicembre 537.

Altri santi: S. Adalberto, S. Lucano, S. Ettore

Il Santo di ieri | Il Santo di domani
Indietro Avanti

Più modi di dire: Brutto

goffo (agg.), disarmonico (agg.), sproporzionato (agg.), deforme (agg.), mostruoso (agg.), malfatto (agg.), sgraziato (agg.), antiestetico (agg.), orrido (agg.), orrendo (agg.), orribile (agg.), orripilante (agg.)...

Leggi tutto >>

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963