Il Santo del giorno 13 Settembre

a cura di Edizioni Paoline

B. Francesco Drzewiecki, sacerdote

Educatore e parroco

Nasce a Zduny, in Polonia, il 26 febbraio 1908. Trascorre i primi anni di vita nell'ambiente del suo villaggio, sotto gli occhi amorosi della madre Rosalia e del padre Giovanni, in buona compagnia di ben undici fratelli. Il solo numero parla di generosità, di amore e di sacrificio. Entrato tra gli Orionini, nel 1936 viene ordinato sacerdote a Tortona. Poi spende i suoi primi anni di sacerdozio al Piccolo Cottolengo di Genova-Castagna, una istituzione per infermi gravi, dove è anche formatore di un gruppo di 'vocazioni adulte'. Ritornato in Polonia nel 1937, continua la sua attività di educatore prima e poi di parroco. Nel 1939, con l'invasione della Polonia da parte della Germania nazista, viene arrestato e internato a Dachau. Dopo due anni di stenti, di privazioni e di lavori forzati come il 'trasporto degli invalidi', muore il 13 settembre 1942. Fino all'ultimo momento ha dimostrato di essere buon pastore, pronto a dare la sua vita per Dio, per la Chiesa e per la Patria. Il 13 giugno 1999 Giovanni Paolo II lo proclama beato.

Altri santi: S. Giovanni Crisostomo, S. Maurilio, S. Bernardo, Sant'Amato, Sant'Evanzio di Autun

Il Santo di ieri | Il Santo di domani
Indietro Avanti

Più modi di dire: Vivere

esistere (v.intr.), essere in vita (v.intr.), avere vita (v.intr.), stare (v.intr.), abitare (v.intr.), risiedere (v.intr.), soggiornare (v.intr.), svilupparsi (v.intr.), allignare (v.intr.), sostenersi (v.intr.), sopravvivere (v.intr.), tirare avanti (v.intr.)...

Leggi tutto >>

La citazione del giorno

«Gran segreto è la vita, e nol comprende Che l'ora estrema.»

Alessandro Manzoni