Il Santo del giorno 17 Dicembre

a cura di Edizioni Paoline

S. Giovanni di Matha, sacerdote

Fonda l'ordine dei Trinitari

Nasce il 23 giugno 1160 in Provenza. Studia teologia a Parigi. Intorno al 1185 viene ordinato sacerdote. Durante la sua prima Messa ha una visione della Trinità: questa esperienza gli appare un segno inviatogli da Dio affinchè fondi un ordine e aiuti il prossimo in nome della Trinità. Ordinato sacerdote, Giovanni si mette subito al lavoro e, a Cerfroid, nella diocesi di Meaux, fonda il primo monastero del suo Ordine. Centinaia di migliaia di schiavi cristiani devono la loro libertà proprio all'Ordine dei Trinitari e quindi al suo fondatore, Giovanni di Matha. Anche molte migliaia di schiavi, soprattutto bambini neri, hanno scoperto che cosa significa vivere solo grazie ai Trinitari. Muore a Roma il 17 dicembre 1213, sfinito dal grande lavoro intrapreso e quindici anni dopo aver ottenuto da papa Innocenzo III l'approvazione per la sua congregazione. L'Ordine si diffonde rapidamente in tutta Europa. Ovunque i Trinitari si impegnano per la liberazione dei detenuti, svolgono la loro attività pastorale negli ospedali, nelle carceri, nonchè fra i crociati.

Altri santi: S. Lazzaro, S. Olimpia, S. Iolanda, S. Begga

Il Santo di ieri | Il Santo di domani
Indietro Avanti

Più modi di dire: Amare

voler bene (v.tr.), provare affetto (v.tr.), essere affezionato (v.tr.), essere attaccato (v.tr.), essere legato (v.tr.), essere innamorato (v.tr.), desiderare (v.tr.), invaghirsi (v.tr.), infatuarsi (v.tr.), adorare (v.tr.), idolatrare (v.tr.), sentire solidarietà (v.tr.)...

Leggi tutto >>

La citazione del giorno

«La mente si lascia sempre abbindolare dal cuore.»

François de La Rochefoucauld