Il Santo del giorno 29 Novembre

a cura di Edizioni Paoline

S. Saturnino, vescovo e martire

Vescovo missionario

Non si hanno molte notizie sulla nascita di questo santo, popolare in Francia e Spagna e vissuto nel III secolo. Giunto probabilmente dall'Africa in Spagna, passa nella Gallia meridionale e fissa la sua sede a Tolosa nel 250. Svolge attività di predicatore e, per il rifiuto di convertirsi al paganesimo, viene incolpato di scarso favore degli dei e ucciso. Il corpo straziato trova sepoltura ad opera di alcune donne. Ritrovata la sua tomba nel VI secolo da un nobile francese, viene da questi fatta erigere sul luogo del ritrovamento la chiesa dedicata al santo: Saint Sernin du Taur. Saturnino, vescovo missionario, inizia la sua evangelizzazione nell'Europa meridionale, dove ancora molto diffuso è il paganesimo. Purtroppo, il silenzio degli dei viene interpretato contro di lui, che sempre si era mostrato noncurante verso di loro. La testimonianza del santo sta proprio nell'aver affermato che gli dei erano inesistenti. Per questo non li temeva. Ciò suscita l'ira della folla che esegue l'atroce condanna sul vescovo.

Altri santi: B. Dionigi della Natività, S. Biagio, S. Bernardo, S. Demetrio, S. Fedele

Il Santo di ieri | Il Santo di domani
Indietro Avanti

Più modi di dire: Maestro

insegnante (s.m.), insegnante elementare (s.m.), docente (s.m.), istitutore (s.m.), precettore (s.m.), pedagogo (s.m.), istruttore (s.m.), artista (s.m.), esperto (s.m.), insegnante di musica (s.m.), musicista (s.m.), compositore (s.m.)...

Leggi tutto >>

La citazione del giorno

«Io prefeerisco Garibaldi perché è l'eroe dei due mondi, e così ora l'Italia non ha più vergogna di andare in America.»

da "Io speriamo che me la cavo"

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963