Il Santo del giorno 05 Febbraio

a cura di Edizioni Paoline

S. Agata, vergine e martire

Patrona di Catania

Nasce nel 225 circa a Catania, in Sicilia. E' una ragazza di buona famiglia, ricca e molto bella. Poteva tranquillamente scegliere la mano di uno dei tanti ammiratori che l'avrebbero voluta sposare, ma preferisce consacrarsi a Cristo con voto di verginità, rifiutando la proposta fatta dal proconsole Quinziano. Questi cerca in ogni modo di conquistarla e, poichè ogni tentativo è vano, ricorre alla tortura, straziando il corpo di Agata. Dal carnefice viene persino posta sui carboni ardenti; per questo i catanesi invocano la protezione di Sant'Agata contro le ricorrenti minacce dei vulcani, terremoti e incendi. Il suo nome viene ricordato nel canone della Messa, perchè essa fa parte di uno stuolo di vergini che, intorno al 251, hanno testimoniato con il martirio la fedeltà a Cristo. E' patrona della città di Catania.

Altri santi: S. Alice, Ven. Tecla Merlo

Il Santo di ieri | Il Santo di domani
Indietro Avanti

Più modi di dire: Guardare

osservare (v.tr.), esaminare (v.tr.), considerare (v.tr.), studiare (v.tr.), scrutare (v.tr.), ispezionare (v.tr.), squadrare (v.tr.), rivolgere lo sguardo (v.tr.), fissare lo sguardo (v.tr.), ammirare (v.tr.), mirare (v.tr.), contemplare (v.tr.)...

Leggi tutto >>

La citazione del giorno

«L'unica cosa che interessa alle donne della testa di un uomo sono i capelli.»

Enrique J. de Poncela