Il Santo del giorno 17 Marzo

a cura di Edizioni Paoline

S. Patrizio, vescovo

Protettore dei minatori

Nasce nell'Inghilterra occidentale nel 385 e, ancora ragazzo, è rapito da pirati irlandesi che lo rendono schiavo. Fuggito, torna in patria e, dopo qualche tempo, si fa monaco. Nel 432 torna in Irlanda ed è nominato vescovo d'Irlanda da papa Celestino I. Conclude in pace la sua vita intorno al 461 a Down, in Irlanda, che si chiamerà Downpatrick. Patrizio ha svolto un'efficacissima opera di evangelizzazione, istituendo numerose sedi vescovili nel Paese. E' riuscito a spiegare ai pagani il mistero della Trinità utilizzando l'esempio di un trifoglio. Il trifoglio è divenuto così anche l'emblema nazionale dell'Irlanda. Ha chiamato a sè vescovi e sacerdoti anche da altri Paesi. La capacità geniale di Patrizio di identificarsi con l'anima irlandese e capirla fino in fondo è all'origine di una predicazione efficacie e profonda, che si è affermata senza spargimento di sangue. Protettore dei minatori, è invocato contro la rabbia, e soprattutto per la liberazione delle anime dal purgatorio.

Altri santi: S. Gertrude di Nivelles, S. Giuseppe d'Arimatea

Il Santo di ieri | Il Santo di domani
Indietro Avanti

Più modi di dire: Cane

cucciolo (s.m.), bestiola (s.m.), bestia (s.m.), spietato (s.m.), malvagio (s.m.), persona crudele (s.m.), incapace (s.m.), maldestro (s.m.), inetto (s.m.), schiappa (s.m.), infame (agg. inv.), forte (agg. inv.)...

Leggi tutto >>

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963