Il Santo del giorno 02 Agosto

a cura di Edizioni Paoline

S. Eusebio di Vercelli, Vescovo

Vescovo di Vercelli, fonda centri di evangelizzazione

Nasce in Sardegna in una data da collocare tra la fine del III secolo e l'inizio del IV. Ancora giovane si reca a Roma; diventa sacerdote, poi vescovo. Dopo la consacrazione episcopale, Eusebio giunge a Vercelli. Qui dà inizio a un'opera di evangelizzazione condotta con tenacia e zelo instancabili, per strappare quelle popolazioni, in gran parte rurali, a culti pagani. Fonda, per questo, centri di evangelizzazione, a cui risalgono, nel loro nucleo di origine, celebri santuari del Piemonte, come Oropa e Crea. Per regolare la vita del clero e assicurare nuovi pastori alle comunità, fonda un cenobio, chiamando a vivervi anche gli aspiranti al sacerdozio, perchè si preparino al ministero accanto a presbiteri in grado di far loro da guida. Egli stesso provvede al buon andamento di quell'esperienza cenobitica, basata su norme che abituano al lavoro, allo studio e alla preghiera. Negli ultimi dieci anni di vita Eusebio si impegna nel riorganizzare le comunità cristiane lacerate da decenni di controversie e di lotte. Muore intorno al 371.

Altri santi: S. Pietro G. Eymard, S. Basilio il Benedetto, S. Alfredo, S. Stefano I

Il Santo di ieri | Il Santo di domani
Indietro Avanti

Più modi di dire: Mondo

pulito (agg.), lavato (agg.), puro (agg.), lindo (agg.), pelato (agg.), sbucciato (agg.), mondato (agg.), ripulito (agg.), sfrondato (agg.), innocente (agg.), senza colpa (agg.), senza macchia (agg.)...

Leggi tutto >>

La citazione del giorno

«Non ho nessuna propensione per la campagna: è una sorta di tomba salutare.»

Sydney Smith