Il Santo del giorno 11 Giugno

a cura di Edizioni Paoline

S. Maria Rosa Molas y Vallvè, suora

Fonda la Congregazione di Nostra Signora della Consolazione

Nasce a Reus il 24 marzo 1815. Entrata tra le Figlie della Carità, nel 1841 prende l'abito religioso e accetta qualunque incarico e lavoro le venga affidato: è superiora, dirige una scuola femminile di ricamo; lavora in ospedale. Ma le difficoltà sono infinite, sia per le vicende politiche del momento e soprattutto per le tensioni interne che turbano la convivenza. E' per questo che, appoggiata dal vescovo di Tortosa, decide di lasciare il suo istituto a Reus. Nasce così la nuova congregazione religiosa, denominata di Nostra Signora della Consolazione, dedita a ospedali e collegi, case di carità e insegnamento. Quando Suor M. Rosa muore, nel 1876, l'Istituto è ricco di energie spirituali e di vitalità. Giovanni Paolo II la proclama santa l'11 novembre 1988.

Altri santi: S. Barnaba, S. Demetrio, S. Massimo

Il Santo di ieri | Il Santo di domani
Indietro Avanti

Più modi di dire: Cane

cucciolo (s.m.), bestiola (s.m.), bestia (s.m.), spietato (s.m.), malvagio (s.m.), persona crudele (s.m.), incapace (s.m.), maldestro (s.m.), inetto (s.m.), schiappa (s.m.), infame (agg. inv.), forte (agg. inv.)...

Leggi tutto >>

La citazione del giorno

«La credulità è propria degli ignoranti, l'incredulità ostinata dei mezzi-dotti, il dubbio metodico dei saggi.»

Jean F. Marmontel