Il Santo del giorno 12 Maggio

a cura di Edizioni Paoline

Ss. Nereo e Achilleo, martiri

Soldati romani convertiti al cristianesimo

Sono soldati addetti al tribunale. Convertitisi alla fede, abbandonano il servizio militare; sono per questo condannati a morte, probabilmente al tempo di Diocleziano. Il loro sepolcro è conservato nel cimitero romano sulla via Ardeatina, dove è stata anche costruita una basilica in loro onore. Non si hanno notizie certe circa questi due soldati. In base ad alcune testimonianze sarebbero stati martirizzati nel I sec.; secondo altre, nel III sec. Secondo i 'Gesta', Nereo e Achilleo, convertiti da S. Pietro, avrebbero catechizzato la loro padrona Flavia Domitilla. Esiliati a Ponza, sarebbero successivamente stati martirizzati a Terracina. I loro corpi, raccolti da un certo Auspicio, sarebbero stati riportati a Roma e sepolti sulla via Ardeatina.

Altri santi: S. Pancrazio, S. Leopoldo Mandic, S. Filippo di Agira

Il Santo di ieri | Il Santo di domani
Indietro Avanti

Più modi di dire: Amare

voler bene (v.tr.), provare affetto (v.tr.), essere affezionato (v.tr.), essere attaccato (v.tr.), essere legato (v.tr.), essere innamorato (v.tr.), desiderare (v.tr.), invaghirsi (v.tr.), infatuarsi (v.tr.), adorare (v.tr.), idolatrare (v.tr.), sentire solidarietà (v.tr.)...

Leggi tutto >>

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963