Il Santo del giorno 12 Maggio

a cura di Edizioni Paoline

Ss. Nereo e Achilleo, martiri

Soldati romani convertiti al cristianesimo

Sono soldati addetti al tribunale. Convertitisi alla fede, abbandonano il servizio militare; sono per questo condannati a morte, probabilmente al tempo di Diocleziano. Il loro sepolcro è conservato nel cimitero romano sulla via Ardeatina, dove è stata anche costruita una basilica in loro onore. Non si hanno notizie certe circa questi due soldati. In base ad alcune testimonianze sarebbero stati martirizzati nel I sec.; secondo altre, nel III sec. Secondo i 'Gesta', Nereo e Achilleo, convertiti da S. Pietro, avrebbero catechizzato la loro padrona Flavia Domitilla. Esiliati a Ponza, sarebbero successivamente stati martirizzati a Terracina. I loro corpi, raccolti da un certo Auspicio, sarebbero stati riportati a Roma e sepolti sulla via Ardeatina.

Altri santi: S. Pancrazio, S. Leopoldo Mandic, S. Filippo di Agira

Il Santo di ieri | Il Santo di domani
Indietro Avanti

Più modi di dire: Piccolo

piccino (agg. e s.m.), neonato (agg. e s.m.), bambino (agg. e s.m.), giovane (agg. e s.m.), cucciolo (agg. e s.m.), basso (agg. e s.m.), povero (agg. e s.m.), misero (agg. e s.m.), minuscolo (agg.), minuto (agg.), microscopico (agg.), impercettibile (agg.)...

Leggi tutto >>

La citazione del giorno

«Segno della giovinezza è forse una magnifica vocazione per le facili felicità.»

Albert Camus