Il Santo del giorno 04 Maggio

a cura di Edizioni Paoline

S. Ottardo di Hildesheim, vescovo

Vescovo di Hildesheim

Nasce nel 960 in Bassa Baviera da una famiglia di poveri contadini. Presto i Monaci Benedettini lo accolgono nella scuola del convento, dove gli viene impartita un'ottima istruzione. Diviene lui stesso monaco, poi priore e abate. Uomo grandemente dotato, riesce a trasformare il monastero di Niederaltaich e a renderlo famoso in tutta la Germania. Inizia poi un'opera di riforma di altri monasteri nello spirito del monastero di Cluny. Ordinato vescovo per desiderio dell'imperatore Enrico II, è molto amato dal popolo e affronta un immenso carico di lavoro. Sotto di lui, nella diocesi di Hildesheim, nascono 30 nuove chiese; viene ampliato il duomo e vengono fondate nuove scuole. Muore nel 1038, all'età di 78 anni. Dopo la morte, il suo culto si diffonde presto in molti paesi.

Altri santi: S. Ciriaco, S. Ada, S. Vivaldo, S. Cassiano, S. Floriano

Il Santo di ieri | Il Santo di domani
Indietro Avanti

Più modi di dire: Libertà

emancipazione (s.f. inv.), franchigia (s.f. inv.), indipendenza (s.f. inv.), autonomia (s.f. inv.), autogestione (s.f. inv.), autogoverno (s.f. inv.), sovranità (s.f. inv.), autodeterminazione (s.f. inv.), potere decisionale (s.f. inv.), autorità (s.f. inv.), potere (s.f. inv.), privilegio (s.f. inv.)...

Leggi tutto >>

La citazione del giorno

«Schernire non si dee mai persona, quantunque inimica; perché maggior segno di dispregio pare che si faccia schernendo, che ingiuriando; con ciò sia che le ingiurie si fanno o per istizza o per alcuna cupidità; e niuno è che si adiri con cosa o per cosa che egli abbia per niente, o che appetisca quello che egli sprezza del tutto.»

Giovanni Della Casa