Il Santo del giorno 31 Marzo

a cura di Edizioni Paoline

S. Amos, profeta

Profeta

Nato nel villaggio di Tekoa, presso Betlemme, è pastore ed incisore di sicomori. Vissuto nel secolo VIII a.C., svolge la sua predicazione tra il 762 e il 750 prima di Cristo. Nel periodo della vita di Amos, il re Geroboamo II aveva allargato i confini d'Israele. Nonostante l'apparente prosperità di cui il paese godeva, vi era un gran numero di poveri e di emarginati. La predicazione di Amos muove da questa situazione e si rivolge ai responsabili del popolo, esortandoli ad abbandonare un culto esteriore cui non corrisponde una vita moralmente e socialmente ordinata. La sua voce richiama al rispetto dell'alleanza con Dio e la tradizione vuole che tale voce, scomoda, sia stata messa a tacere dal figlio di un sacerdote con una mazzata alla tempia.

Altri santi: S. Beniamino, S. Balbina, S. Guido

Il Santo di ieri | Il Santo di domani
Indietro Avanti

Più modi di dire: Sbagliato

errato (agg.), scorretto (agg.), erroneo (agg.), inesatto (agg.), impreciso (agg.), imperfetto (agg.), mancato (agg.), malfatto (agg.), fatto male (agg.), realizzato male (agg.), inadatto (agg.), inadeguato (agg.)...

Leggi tutto >>

La citazione del giorno

«In un paese ricco, i soldi sono pezzi di carta con cui si possono comprare oggetti di consumo al mercato. In questo modo siamo solo clienti. Perfino un milionario è solo un cliente e niente di più. E in un paese povero? In un paese povero, i soldi sono una stupida barriera, bizzarra e spesso fiorente, che separa da qualsiasi altra cosa.»

Ryszard Kapuscinski