Il Santo del giorno 11 Ottobre

a cura di Edizioni Paoline

S. Alessandro Sauli, vescovo

Vescovo barnabita

Nasce a Milano il 15 febbraio 1534 da una nobile famiglia lombarda. Entra nell'ordine dei Barnabiti e viene ordinato sacerdote. Professore di teologia e brillante predicatore, nel 1567 è eletto superiore generale dell'ordine. Due anni dopo Pio V lo nomina vescovo della diocesi di Alèria, in Corsica. Muore a Calosso d'Asti, durante una visita pastorale, l'11 ottobre 1593. E' canonizzato da Pio X nel 1904. E' consacrato vescovo dal suo amico, Carlo Borromeo, arcivescovo di Milano che è stato anche suo allievo. Nei due decenni in cui opera nell'isola mediterranea, Alessandro consegue risultati straordinari. Con grandi rinunzie sul piano personale e un impegno senza pari, ripristina quella diocesi, completamente decaduta, e ne fa un modello che altri vescovi prendono a imitare. Gli isolani cominciano presto a chiamarlo 'angelo custode e apostolo della Corsica'. Nel 1591 Papa Gregorio XIV gli chiede di farsi carico della diocesi di Pavia. Questo grande uomo di Chiesa muore due anni dopo.

Altri santi: S. Firmino, B. Giovanni XXIII, S. Filippo Diacono, S. Bruno I, S. Meinardo

Il Santo di ieri | Il Santo di domani
Indietro Avanti

Più modi di dire: Illuminare

rischiarare (v.tr.), diffondere luce (v.tr.), fare brillare (v.tr.), rallegrare (v.tr.), ravvivare (v.tr.), vivacizzare (v.tr.), rendere radioso (v.tr.), allietare (v.tr.), insegnare (v.tr.), istruire (v.tr.), informare (v.tr.), mettere al corrente (v.tr.)...

Leggi tutto >>

La citazione del giorno

«Quando saremo tutti colpevoli, sarà la democrazia»

Albert Camus