Il Santo del giorno 21 Luglio

a cura di Edizioni Paoline

S. Lorenzo da Brindisi, sacerdote

Frate cappuccino, dedito alla predicazione

Nasce il 22 luglio 1559 nella città pugliese di Brindisi da ricchi genitori veneziani; il suo nome di battesimo è Giulio Cesare. Perde prematuramente i genitori e, appena sedicenne, decide di farsi frate cappuccino. Emette i voti e diviene frate Lorenzo. Ricopre diversi incarichi e, tra l'altro, ha il compito di accompagnare le truppe imperiali sul fronte nella guerra contro i Turchi. Incoraggia i soldati e li sostiene spiritualmente. E' un grande predicatore. Estremamente colto, è superiore provinciale del suo ordine in Toscana, a Venezia, Genova e in Svizzera. Nel 1599 papa Clemente VIII lo invia, predicatore carismatico, in Germania: è il primo cappuccino a mettervi piede, ed è lui a diffondervi l'ordine che, grazie al suo operato, prende piede in Austria, Tirolo e Ungheria. Nel 1619, durante una delle sue molte missioni diplomatiche, che lo portano a viaggiare per tutta l'Europa, muore e viene sepolto nel piccolo cimitero dei poveri della città a Villafranca del Bierzo, nella provincia spagnola di León. Lorenzo lascia un ricco corpus di opere, tra cui molte prediche e una mariologia completa. Tra le sue opere più famose vi è quella in cui egli cerca di confutare le dottrine luterane.

Altri santi: S. Prassede, S. Daniele, S. Vittore

Il Santo di ieri | Il Santo di domani
Indietro Avanti

Più modi di dire: Amare

voler bene (v.tr.), provare affetto (v.tr.), essere affezionato (v.tr.), essere attaccato (v.tr.), essere legato (v.tr.), essere innamorato (v.tr.), desiderare (v.tr.), invaghirsi (v.tr.), infatuarsi (v.tr.), adorare (v.tr.), idolatrare (v.tr.), sentire solidarietà (v.tr.)...

Leggi tutto >>

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963