Il Santo del giorno 13 Aprile

a cura di Edizioni Paoline

S. Martino I, papa e martire

Papa, combatte contro il monotelismo

Nasce a Todi, in Umbria. Diacono della chiesa di Roma, è eletto papa nel 649. Fervido oppositore del 'monotelismo', si pone subito in aperto contrasto con l'imperatore Costante II, che aveva aderito all'eresia e tenta di farlo uccidere. Scampato alla morte durante il concilio che egli stesso aveva convocato per condannare l'eresia, è poi catturato e deportato, fra molte sofferenze, a Costantinopoli. Processato, insultato, lasciato nell'abbandono più assoluto, la morte lo coglie nel 655 distrutto nel corpo dagli stenti, ma integro nella volontà di difendere la fede. Per la fedeltà alla vera dottrina e l'esempio di santità, Martino è divenuto famoso non solo nella Chiesa romana, ma anche in quella greca e slava, e da tutte è venerato come martire.

Altri santi: S. Marzio, S. Albertino, S. Marice

Il Santo di ieri | Il Santo di domani
Indietro Avanti

Più modi di dire: Scuro

buio (agg.), privo di luce (agg.), oscuro (agg.), ombroso (agg.), appannato (agg.), opaco (agg.), offuscato (agg.), torbido (agg.), caliginoso (agg.), affumicato (agg.), spento (agg.), tenebroso (agg.)...

Leggi tutto >>

La citazione del giorno

«In una gerarchia, ogni impiegato tende a salire al proprio livello di incompetenza... Col tempo, ogni posto tende ad essere occupato da un impiegato che è incompetente nell'esecuzione del lavoro... Il lavoro viene fatto dagli impiegati che non hanno ancora raggiunto il loro livello di incompetenza.»

Laurence Johnston Peter