Dal vocabolario italiano: Ablativo_assoluto

Locuzione nominale
ablativo_assoluto
  • (grammatica) costruzione in latino di una subordinata polivalente tipicamente indica una causale, una temporale, una concessiva o una condizionale con soggetto e relativi attributi e apposizioni (di cui fa parte il verbo che è coniugato come participio) al caso ablativo. Deve non avere alcun legame grammaticale cioè l'una non deve richiamare con pronomi o simili l'altra con la principale ma è in stretta relazione temporale e logica. Si può spesso tradurre con un semplice complemento di tempo
  • In oppidum, defendente nullo , tamen armatis ascendere difficile erat. ( Benché non la difendesse nessuno , ai soldati era tuttavia difficile salire nella città) (A. Irzio)

  • Dido eadem labente die convivia quaerit ( Al calar del giorno Didone torna agli stessi banchetti) (Virgilio)

  • ''Caesar ad solis occasum naves solvit et, orta luce , Britanniam conspexit. (Cesare al tramonto del sole salpò e allo spuntar del giorno vide la Britannia.) (Cesare)

  • dal latino ablativus e absolutus, participio di absolvo
  • ablativo
  • genitivo assoluto
  • accusativo assoluto
  • -mente
  • Tratto dalla voce ABLATIVO ASSOLUTO del Wikizionario

    Rilasciato con licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo

    I testi sopra riportati non sono in alcun modo espressione dell’opinione di Italiaonline S.p.A.

    © Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963