Dal vocabolario italiano: Bestemmia


Sostantivo
bestemmia f sing (plurale: bestemmie)

  1. (religione)(diritto) imprecazione dai contenuti dissacranti e svalutanti indirizzato verso una divinità, un simbolo sacro o un personaggio venerato da una religione
  2. (per estensione) espressione, comportamento, atto, considerato ingiuriosa, contro persone, cose o istituzioni universalmente degne di rispetto
  3. (per estensione) giudizio grossolanamente errato
  4. (per estensione) affermazione sconveniente o manifestamente spropositata; assurdità

Voce verbale
bestemmia

  1. terza persona singolare presente indicativo di bestemmiare
  2. seconda persona singolare imperativo di bestemmiare

Sillabazione
be | stém | mia

Pronuncia
IPA: /be'stemmja/

Etimologia
dal latino tardo blasphēmia che deriva dal greco βλασϕημία cioè "discorso oltraggioso", composto dai verbi blaptein, "offendere", "danneggiare", e phemi, "parlare"

Derivate

  • bestemmiare, bestemmiatore

  • Correlate

  • parolaccia

  • Tratto dalla voce BESTEMMIA del Wikizionario

    Rilasciato con licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo

    I testi sopra riportati non sono in alcun modo espressione dell’opinione di Italiaonline S.p.A.

    Più modi di dire: Bestemmia

    parola blasfema, imprecazione, sproposito, assurdità, idiozia, insensatezza, bestialità, asinata, eresia...

    Leggi tutto >>

    © Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963