Dal vocabolario italiano: Bieco


Aggettivo
bieco m sing (singolare maschile: bieco, plurale maschile: biechi, singolare femminile: bieca, plurale femminile: bieche)

  1. detto specialmente di sguardo che manifesta o fa trasparire una minaccia indefinita, delle cattive intenzioni, del malanimo oppure astio o rancore; torvo, truce, sinistro, malevolo, storto.
  2. sbieco, storto, come di chi guarda in tralice; obliquo, di traverso
  3. (letterario) (per estensione) (senso figurato) che esprime malvagità
  4. guàrdati da quel bieco individuo
  5. Crescer più sempre lappetito cieco / vede del re pagan, né sa che farsi. / Ben sa che vuol venire all'atto bieco, / ove i contrasti suoi tutti fien scarsi'' (Ariosto, Orlando Furioso, Capitolo XXIX)

Sillabazione
biè | co

Pronuncia
IPA: /'bjɛko/

Etimologia
dal latino oblīquus "piegato, torto, obliquo", forse attraverso il latino volgare

  • oblaecus


  • Citazioni

    "la vecchia intravide una specie di rimessa lastricata di macigni e in fondo un cortile ove un cavallo già sellato e carico di bisacce batteva la zampa al suolo, impaziente di partire. Ella diede uno sguardo bieco ed entrò nell'abitazione attigua" (Grazia Deledda)

    Tratto dalla voce BIECO del Wikizionario

    Rilasciato con licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo

    I testi sopra riportati non sono in alcun modo espressione dell’opinione di Italiaonline S.p.A.

    Più modi di dire: Bieco

    torvo, turpe, sinistro, minaccioso, cattivo, malvagio, malevolo, aggressivo, ostile, cupo, accigliato, irato...

    Leggi tutto >>

    © Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963