Dal vocabolario italiano: Carcere


Sostantivo
carcere m sing (plurale: carceri)

  1. (diritto) stabilimento dove sono reclusi i carcerati, per scontare la loro pena
  2. ho scontato la mia pena nel peggior carcere del paese
  3. condizione di reclusione in un luogo, specialmente in una prigione
  4. per quanto commesso gli fu dato il carcere a vita

Sillabazione
càr | ce | re

Pronuncia
IPA: /'karʧere/

Etimologia
dal latino carcer ossia "recinto"

Citazioni

"In quel tempo, Giovanni, che era in carcere , avendo sentito parlare delle opere del Cristo, per mezzo dei discepoli mando a dirgli: "Sei tu colui che deve venire o dobbiamo aspettare un altro" " (Vangelo secondo Matteo)
,testo CEI 2008

Derivate

  • carcerare, carcerario, carcerato, carcerazione, carceriere, incarcerare

  • Tratto dalla voce CARCERE del Wikizionario

    Rilasciato con licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo

    I testi sopra riportati non sono in alcun modo espressione dell’opinione di Italiaonline S.p.A.

    Più modi di dire: Carcere

    prigione, penitenziario, casa di detenzione, cella, galera, gattabuia, carcerazione, detenzione, luogo chiuso, ambiente angusto...

    Leggi tutto >>

    © Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963