Dal vocabolario italiano: Castigo


Sostantivo
castigo m sing (plurale: castighi)


  1. punizione inflitta con lo scopo di correggere chi ha sbagliato
  2. mettere in castigo: infliggere una punizione
  3. stare in castigo: scontare una punizione
  4. (senso figurato) cosa, persona o situazione molesta, fastidiosa, noiosa
  5. castigo di Dio

Voce verbale
castigo
  • prima persona singolare dell'indicativo presente di castigare

  • Sillabazione
    ca | stì | go

    Pronuncia
    IPA: /ka'stigo/

    Etimologia
    derivazione. di castigare, dal latino castigare cioè "rimproverare, correggere, punire", formato dal latino castus cioè "puro e da » agĕre ossia "fare, rendere"; signifiva quindi "rendere puro"

    Citazioni

    "Il timore di perdere il potere corrompe chi lo detiene e la paura del castigo del potere corrompe chi ne è soggetto" (Aung San Suu Kyi)

    Tratto dalla voce CASTIGO del Wikizionario

    Rilasciato con licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo

    I testi sopra riportati non sono in alcun modo espressione dell’opinione di Italiaonline S.p.A.

    Più modi di dire: Castigo

    punizione, penitenza, pena, lezione, condanna, correzione, croce, flagello, sofferenza, tortura, maledizione...

    Leggi tutto >>

    © Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963