Dal vocabolario italiano: Eccezione


Sostantivo
eccezione f sing (plurale: eccezioni)


  1. scostamento , considerevole e chiaro dalla regola comune
  2. nellantichità, salvo qualche eccezione, i boschi erano visti come luoghi selvatici dai quali non potevano venire che insidie, sotto forma di belve o di uomini crudeli''
  3. (diritto) ciò che contrasta l'azione della controparte

Sillabazione
ec | ce | zió | ne

Pronuncia
IPA: /etʧe'tsjone/

Etimologia
dal latino exceptio, derivazione di excipĕre ossia "eccepire"

Citazioni

"Eccezione: dite che "conferma la regola" ma non azzardatevi a spiegare come" (Gustave Flaubert)

Derivate

  • eccezionale

  • Correlate

  • eccetto, critica, deroga, obiezione, riserva, esonero, particolarità

  • Tratto dalla voce ECCEZIONE del Wikizionario

    Rilasciato con licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo

    I testi sopra riportati non sono in alcun modo espressione dell’opinione di Italiaonline S.p.A.

    Più modi di dire: Eccezione

    anomalia, anormalità, irregolarità, singolarità, rarità, eliminazione, esclusione, astrazione, esclusiva, limitazione, restrizione, critica...

    Leggi tutto >>

    © Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963