Dal vocabolario italiano: Esodo


Sostantivo
esodo m sing (plurale: esodi)


  1. (fisica)(elettronica)(tecnologia)(ingegneria) tubo elettronico a vuoto con sei elettrodi, contenente un anodo, un catodo e quattro griglie, che si usa di solito come mescolatore nei radioricevitori a supereterodina
  2. (storia)(sociologia) emigrazione volontaria o forzata di un gran numero di persone, spesso per motivi politici o religiosi
  3. lesodo dei perseguitati dal regime''
  4. (religione) la fuga degli ebrei dall'Egitto al comando di Mosè, raccontata nell'Esodo
  5. (per estensione) partenza di un gran numero di persone
  6. il grande esodo di Ferragosto
  7. (per estensione) trasferimento di somme di denaro da uno stato ad un altro
  8. esodo di capitali
  9. (teatro) nell'antica tragedia greca, l'ultimo canto che il coro intonava uscendo dalla scena, oppure parte successiva all'ultimo stasimo

Sillabazione
è | so | do

Pronuncia
IPA: /'ɛzodo/

Etimologia
dal latino tardo exŏdus, dal greco ἔξοδος, composto di ἐξ ossia "fuori" e ὁδός ovvero "via, cammino"; significa quindi "via d'uscita". Il lemma si riferisce soprattutto al viaggio di Mosè e degli ebrei nel deserto.

Tratto dalla voce ESODO del Wikizionario

Rilasciato con licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo

I testi sopra riportati non sono in alcun modo espressione dell’opinione di Italiaonline S.p.A.

Più modi di dire: Esodo

uscita, partenza, emigrazione, migrazione, espatrio, esilio, diaspora, allontanamento...

Leggi tutto >>

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963