Dal vocabolario italiano: Invidia


Sostantivo
invidia f sing (plurale: invidie)


  1. (filosofia)(psicologia)(religione) sentimento di rancore e di astio per la buona fortuna o per le qualità degli altri
  2. linvidia appare in volto''
  3. sentimento di ammirazione verso qualcuno considerato superiore oppure verso qualcosa molto desiderata
  4. degno dinvidia''
  5. sventura che gli dei mandavano agli uomini troppo fortunati
  6. invidia degli dei
  7. uno dei sette peccati capitali che associa al rancore anche il desiderio di distruzione
  8. (popolare) variante di indivia

Sillabazione
in | vì | dia

Pronuncia
IPA: /in'vidja/

Etimologia
dal latino invidia, composto da in + vidia. Il suffisso sta per in, sopra e -vidia viene dal verbo latino vĭdēre (vedere, guardare) cioè chi prova invidia tende a "mal vedere", "vedere di malocchio" le altre persone

Citazioni

"L'invidia è come una palla di gomma che più la spingi sotto e più torna a galla" (Alberto Moravia)

Correlate

  • accidia, avarizia, gola, invidia, ira. lussuria, superbia

  • Alterati

    • (peggiorativo) invidiaccia
    • (diminutivo) invidiarella, invidiuccia, invidiuzza

    Proverbi

    • se l invidia fosse febbre, tutto il mondo n'avrebbe'': tutti, prima o poi, proviamo un sentimento di invidia
    • l invidia rode sé stessa: per il tormento che prova linvidioso

    Tratto dalla voce INVIDIA del Wikizionario

    Rilasciato con licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo

    I testi sopra riportati non sono in alcun modo espressione dell’opinione di Italiaonline S.p.A.

    Più modi di dire: Invidia

    astio, rancore, rabbia, stizza, rivalità, concorrenza, malevolenza, bile, gelosia, cosa desiderabile...

    Leggi tutto >>

    © Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963