Dal vocabolario italiano: Lacrima


Sostantivo
lacrima f sing (plurale: lacrime)


  1. (fisiologia) goccia di umore acquoso secreta dalle ghiandole lacrimali dell'occhio al fine di lubrificare la cornea; stilla in modo consistente dagli occhi specialmente in caso di forte dolore fisico, di irritazioni e infiammazioni oculari o di profonda commozione
  2. era finito tutto e senza accorgersene il suo volto era ormai segnato da numerose lacrime
  3. (per estensione) goccia, stilla o piccolissima quantità di un qualsiasi liquido
  4. versò una lacrima dellunguento sulla pelle del ragazzo''
  5. (senso figurato) qualsiasi oggetto di forma ricordante quella di una lacrima, di una goccia
    • *gioielli a lacrima
  • (araldica) lagrima
  • (araldica) figura araldica che rappresenta una lagrima smaltata d'azzurro

  • Sillabazione
    là | cri | ma

    Pronuncia
    IPA: /ˈlakrima/

    Etimologia
    dal latino lacrĭma, derivato dal greco δάκρυμα (dakryma)

    Citazioni

    "E non sarà un bastone, né il fumo di un fucile a fare forte un uomo, a farlo meno vile. Gli basterà una lacrima , limpido segnale che può sentire amore, che può fuggire il male. Gli basterà una lacrima , visibile cammino dal fondo della notte al chiaro del mattino" (Adriano Celentano)


    Derivate

  • strappalacrime, lacrimale, lacrimare, lacrimatorio, lacrimazione, lacrimevole, lacrimogeno, lacrimoso, lacrima christi, lacrimite

  • Alterati

    • (diminutivo) lacrimetta, lacrimina
    • (ironico) lacrimuccia, lacrimuzza, lacrimella
    • (accrescitivo) lacrimona, lacrimone m (specialmente per indicare un oggetto a forma di lacrima molto grosso)

    Proverbi

    • asciugarsi le lacrime : cessare il pianto, smettere di piangere
    • avere le lacrime agli occhi: essere sul punto di piangere
    • con le lacrime agli occhi: essere commosso, stare in uno stato di forte commozione
    • frenare le lacrime : cercare di non piangere, trattenersi dal piangere
    • piangere a calde lacrime o piangere a lacrime' di sangue: piangere in modo disperato
    • rompere in lacrime o scoppiare in lacrime : mettersi a piangere improvvisamente e con molta intensità
    • ''sciogliersi in lacrime : piangere a dirotto, copiosamente
    • un fiume di lacrime : un pianto prolungato
    • (senso figurato) strappare le lacrime : commuovere
    • (senso figurato) asciugare le lacrime a qualcuno: consolare qualcuno, recargli conforto
    • (senso figurato) avere le lacrime in tasca: piangere per un nonnulla, per sciocchezze
    • (senso figurato) bere le lacrime o ingoiare le lacrime : nascondere il proprio dolore, non manifestarlo
    • (senso figurato) ''costare sudore e lacrime : costare molta fatica e sofferenza, impiegare molta energia
    • (senso figurato) ''essere in un mare di lacrime : piangere continuamente, ininterrottamente
    • (senso figurato) ''non avere più lacrime : avere sofferto molto, aver provato molti dolori
    • (senso figurato)(religione) valle di lacrime : secondo unespressione biblica la vita umana, terrena
    • (senso figurato)(scherzoso) lacrime di coccodrillo: dispiacere, rammarico tardivo e spesso non sincero, atteggiamento compunto

    Tratto dalla voce LACRIMA del Wikizionario

    Rilasciato con licenza Creative Commons CC BY-SA

    Più modi di dire: Lacrima

    goccia di pianto (s.f.), luccicone (s.f.), pianto (s.f.), patimento (s.f.), dolore (s.f.), disperazione (s.f.), afflizione (s.f.), stilla (s.f.), gocciola (s.f.), piccola quantità (s.f.), goccia (s.f.), goccio (s.f.)...

    Leggi tutto >>

    © Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963