Dal vocabolario italiano: Lazzarone


Sostantivo
lazzarone m sing (singolare maschile: lazzarone, plurale maschile: lazzaroni, singolare femminile: lazzarona, plurale femminile: lazzaroni)


  1. (storia) appellativo che fu affibbiato dagli Spagnoli agli abitanti del quartiere Mercato di Napoli durante i moti di Masaniello del 1647
  2. (storia) appellativo che fu affibbiato agli abitanti di Napoli che durante il Risorgimento erano rimasti fedeli alla monarchia dei Borbone di Napoli
  3. (per estensione) (obsoleto) popolano, soprattutto riferito agli abitanti del meridione d'Italia
  4. (per estensione) povero
  5. (familiare) (scherzoso) persona che non lavora e si dedica ad una vita senza responsabilità
  6. (spregiativo) persona spregevole

Sillabazione
laz | za | ró | ne

Pronuncia
IPA: /lad.ʣa.ˈro.ne/

Etimologia
accrescitivo del sostantivo lazzaro nel significato storico e nei significati estesi di povero e fannullone

Tratto dalla voce LAZZARONE del Wikizionario

Rilasciato con licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo

I testi sopra riportati non sono in alcun modo espressione dell’opinione di Italiaonline S.p.A.

Più modi di dire: Lazzarone

delinquente, disgraziato, mascalzone, farabutto, canaglia, furfante, manigoldo, lestofante, filibustiere, gaglioffo, pigro, poltrone...

Leggi tutto >>

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963